LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

La raccolta differenziata è diventata obbligatoria con l’entrata in vigore del decreto legislativo n° 22 del 15/02/1997, ma al di là delle imposizioni di legge è una scelta ineludibile per preservare e mantenere le risorse naturali, a vantaggio nostro ma soprattutto delle generazioni future.

La raccolta differenziata è una pratica che richiede la convinta e coscienziosa collaborazione di tutti i cittadini, rappresenta una scelta a favore dell’ambiente, perché aumentando la raccolta della quota di rifiuti differenziati, si riduce il conferimento in discarica o ai termodistruttori e si favorisce il recupero di quei materiali ancora utilizzabili o riciclabili.

Gli inceneritori non dissolvono i rifiuti, ma li bruciano, creando delle scorie pericolose che da una parte occuperanno meno volume dei rifiuti di partenza, ma verranno a loro volta portate in discariche (discariche per rifiuti pericolosi) dove possono creare comunque un rischio per noi e per l’ambiente.

Per questo sappiamo che a lungo termine questa non può essere la soluzione definitiva al problema globale dei rifiuti, ma l’unica vera soluzione futura può essere solamente la riduzione dei rifiuti, uno stile di vita con meno sprechi e aumentare il riutilizzo e il riciclaggio.
Se diminuiremo i rifiuti smaltiti, diminuiranno i costi di smaltimento e nel futuro si potrà chiedere all’Amministrazione tariffe adeguate all’impegno di ogni singolo cittadino.
Per tutelare concretamente il territorio e la qualità della vita l’attuale amministrazione di Desenzano si è data l’obiettivo di raggiungere il 65% di raccolta differenziata, passando a una tariffazione più equa che premi chi produce effettivamente meno rifiuti.
Infatti lo smaltimento dei rifiuti urbani non è solo un problema ecologico ma anche un costo: gestire le 18.000 tonnellate di rifiuti che si producono ogni anno a Desenzano costa alla collettività oltre 4 milioni di euro.

Dopo le esperienze di San Martino e dei quartieri Grezze e della Stazione, la raccolta porta a porta svolta da Garda Uno verrà gradualmente estesa a tutta la città, con la rimozione di tutti i cassonetti generici e di quelli per la raccolta differenziata entro il mese di marzo 2014.
Il nuovo sistema di raccolta richiede un cambio di abitudini e comporta piccoli disagi, ampiamente compensati dai vantaggi per noi e per le generazioni future.
Di fondamentale importanza è la collaborazione dei cittadini: senza questa ogni sforzo dell’amministrazione risulterebbe essere vano. Maggiore sarà la collaborazione e minori saranno i costi del servizio
Il Settore Ecologia è come sempre a disposizione per informazioni e chiarimenti all’indirizzo di posta elettronica ecologia@comune.desenzano.brescia.it oppure al numero verde
800 232122

il lago di garda

C’era una volta un
lago, e uno scolaro
un pò somaro,un pò
mago,con un piccolo
apostrofo lo trasformò
in un ago.
” Oh, guarda, guarda –
la gente diceva
– l’ago di Garda ”
” Un ago immportante:
è segnato perfino
sull’atlante”….. ( Gianni Rodari )